Sony riduce la produzione di PlayStation 5 di 4 milioni di unità

Sony riduce la produzione di PlayStation 5 di 4 milioni di unità

15 Settembre 2020 0 Di Alex "Graiver" Maddaloni

Sony non riuscirà a produrre tutte le unità PlayStation 5 previste. Tutto questo causato da problemi di produzione per il quale Sony avrebbe rivisto le stime di produzione di PlayStation 5 per l’anno fiscale in corso che terminerà a marzo 2021, portandole dal target precedente calcolato di 15 milioni a 11 milioni di unità, un calo di 4 milioni.

Il calo della produzione di PlayStation 5 è attribuito a problemi derivati dal SoC (System-on-Chip) della nuova console che hanno portato un rendimenti inferiori alle aspettative. Poiché il SoC è essenzialmente il cuore della console questo ha portato ad un rallentamento della produzione per il suo miglioramento. I problemi di rendimento della produzione sono casi abbastanza comuni quando si tratta di nuovi dispositivi e tecnologie, poiché i produttori testano i nuovi macchinari, perfezionano i loro processi e si adattano alle condizioni sul campo. Successivamente, man mano che i processi vengono migliorati, i rendimenti aumentano ed i costi di produzione diminuiscono. Infatti molto spesso dopo le prime uscite i produttori rilasciano nuove versioni dell’hardware aggiornato.

Vi ricordiamo che domani ci sarà il PlayStation 5 Showcase dove oltre a venir mostrati gli ultimi titoli in sviluppo, forse verranno annunciati prezzi ed uscita del nuovo hardware (si spera).