Google chiude gli studi Stadia Games & Entertainment, per dedicarsi interamente a Stadia come piattaforma

Google chiude gli studi Stadia Games & Entertainment, per dedicarsi interamente a Stadia come piattaforma

1 Febbraio 2021 0 Di Alex "Graiver" Maddaloni

Google ha annunciato la chiusura degli studi Stadia Games & Entertainment e non investirà più in contenuti interni esclusivi oltre a qualsiasi titolo pianificato a breve termine. Jade Raymond, capo di Stadia Games & Entertainment ha lasciato Google per perseguire altre opportunità mentre Google aiuterà lo staff degli studi a trovare nuovi ruoli da coprire. Con la chiusura di Stadia Games & Entertainment, Google sposterà la sua attenzione sullo sviluppo della tecnologia di Stadia per i partner del settore e sull’approfondimento delle sue partnership commerciali.

Il vicepresidente e direttore generale di Stadia, Phil Harrison ha dichiarato: “Nel 2021, stiamo espandendo i nostri sforzi per aiutare gli sviluppatori di giochi e gli editori a trarre vantaggio dalla tecnologia della nostra piattaforma e fornire giochi direttamente ai loro giocatori. Vediamo un’importante opportunità di lavorare con partner alla ricerca di una soluzione di gioco basata sull’infrastruttura tecnica avanzata e sugli strumenti della piattaforma Stadia. Riteniamo che questo sia il percorso migliore per trasformare Stadia in un’attività sostenibile a lungo termine che aiuti a far crescere il settore”.

Gli utenti attuali e futuri di Stadia potranno continuare a giocare su Stadia ed i nuovi titoli di terze parti continueranno ad arrivare sulla piattaforma.

Harrison ha aggiunto: “Siamo impegnati per il futuro del cloud gaming e continueremo a fare la nostra parte per portare avanti questo settore. Il nostro obiettivo rimane concentrato sulla creazione della migliore piattaforma possibile per i giocatori e sulla tecnologia per i nostri partner, portando queste esperienze alla persone di tutto il mondo”.