Cotton 100% – Una morbida recensione

Cotton 100% – Una morbida recensione

1 Novembre 2021 2 Di Alex "Graiver" Maddaloni

Cotton 100% ritorna sulle console di nuova generazione dopo ben 18 anni dalla sua pubblicazione nel 1994 su Super Famicom. Ora il titolo arriva in versione digitale su Nintendo Switch e PlayStation 4 al costo di € 14,99 grazie a ININ Games, mentre gli amanti delle versioni fisiche potranno trovare delle edizioni da collezione tramite Strictly Limited Games.

Abbiamo provato il titolo nella versione PlayStation 4

Cotton 100% carino e coccoloso

Cotton 100% è uno shoot ‘em up classificato come side-scrolling shooters quindi a scorrimento orizzontale o laterale se preferite, con elementi cute ‘em up (vedi Fantasy Zone, Parodius e Twinbee), che porta una grafica dai colori vivaci e che raffigura ambientazioni e nemici surreali e bizzarri.

Il titolo segue le avventure della piccola maga Nata de Cotton che insieme alla fata Silk dovranno recuperare i sette salici e sconfiggere il malvagio Wool per salvare il mondo. Trama molto semplice come semplice lo è anche il sistema di gioco che, grazie alla sua immediatezza porta il giocare a trovarsi subito a suo agio con i comandi, si preme un pulsante per sparare, si raccolgono dai nemici sconfitti le caramelle magiche chiamate Willows che ci fanno accumulare esperienza e ci permettono, di ottenere dei power-up per le nostre capacità offensive come danno e rateo di fuoco migliorati. Un tasto per le bombe e quando disponibile sarà possibile lanciare una potente magia offensiva o difensivi in base a quella che abbiamo selezionato al momento, e che ci aiuterà a toglierci dagli impicci. Ad inizio partita infatti potremo scegliere tra quattro diverse combinazioni di attacco/magie in base al nostro stile di gioco.

Graficamente il titolo è piacevole da vedere e nonostante i numerosi colori vivaci ed elementi messi in campo risulta il tutto ben armonizzato grazie anche ad un sapiente utilizzo dei livelli di parallasse che creano nel fondale di gioco una visione di movimento e profondità nonostante rimaniamo sempre nel 2D. Nota gradevole anche per le musiche che per quanto non siano eccessivamente elaborare rimangono comunque piacevoli e rilassanti all’ascolto. In fatto di difficoltà ci troviamo di fronte ad un titolo abbastanza abbordabile senza grossi muri da affrontare, trattandosi comunque di un titolo degli anni novanta il try and error è d’obbligo.

Cotton 100% nel 2021

Parliamo ora di quello che realmente offre questa versione di Cotton 100%. Andando nello specifico nella versione che abbiamo avuto modo di provare, ovvero quella per PlayStation 4. Qui troviamo due modalità di gioco: Standard e Challenge.

  • Standard: questa modalità è perfetta per i neofiti del genere, infatti offre la possibilità di salvare in qualsiasi punto i propri progressi tramite la funzione “save state” (funzione già vista nelle mini console o nelle app Nintendo Switch Online), oppure utilizzare l’interessante funzione “rewind“, che vi permettere letteralmente di riavvolgere e tornare indietro nella vostra partita, magari ad un attimo prima che un proiettile vagante vi uccida e così evitarlo.
  • Challenge: praticamente il gioco liscio uscito nel ’94 su Super Famicom, non offre nessun tipo di funzione aggiuntiva al gameplay come per la Standard, su PlayStation 4 ci sono alcuni trofei legati al suo utilizzo.

Queste le uniche modalità presenti nel titolo, forse un po’ pochine considerato il costo di € 14,99. Costo che non tutti i consumatori sarebbero disposti a sborsare, neppure i più appassionati del genere. Forse è meglio puntare alle edizioni da collezione su Strictly Limited Games, il costo sarà sicuramente superiore ma anche la quantità di contenuti da collezione contenuti è ragguardevole, potete visionare la nostra news per dare un occhiata alla lista dei contenuti presenti nella Collector’s Edition.

Abbiamo invece molto apprezzato le opzioni video “Shaders” con le quali è possibile replicare i vecchi monitor CRT, un vasto assortimento di opzioni con il quale potremo sbizzarrirci tra scanline, maschere, nitidezza, curvature del monitor e degli angoli, ecc. Tutte opzioni che fanno la felicità di chi come noi è appassionato della buona e vecchia emulazione.

Altra opzione presente è quella del “Display” che dovrebbe permetterci di scegliere le proporzioni di visualizzazione dello schermo tra le opzioni Fullscreen,4:3 DAR, 1:1 PAR e Perfect. Al momento della recensione però provando a modificare questa impostazione abbiamo notato che l’immagine non cambiava in alcun modo, molto probabilmente si tratta di un bug che verrà risolto in una futura patch. Intanto il publisher ININ Games su Twitter ha informato l’utenza che è in arrivo un aggiornamento con il quale verrà aggiunto il supporto alle seguenti lingue: inglese, francese, tedesco, italiano, spagnolo e giapponese. Verranno inoltre modificati anche i testi delle cutscene che attualmente risultano solo in lingua originale giapponese.

Consigliamo Cotton 100% ?

Siamo appassionati del genere ma dobbiamo essere anche oggettivi con quanto ci troviamo di fronte. Come già scritto forse il prezzo è un po’ troppo elevato per quello che il titolo offre, consigliamo l’acquisto solo agli appassionati del franchise oppure ai nuovi giocato che vogliono un titolo per iniziare ad affacciarsi al genere shoot ‘em up. Per tutti gli altri consigliamo di inserirlo nella vostra lista desideri per acquistarlo magari in futuro quando si troverà in sconto. Dopotutto si tratta di una pietra miliare del genere che almeno una volta nella vita tutti dovremo giocare.

(tutti gli screenshot sono stati acquisiti in fase di recensione su PlayStation 5 con Elgado Game Capture)

PROCONTRO
Grafica simpatica e colorataCosto un po’ elevato rispetto all’offerta
Opzioni “save state” e “rewind” per i neofiti Poche modalità
Numerose opzioni “Shaders” per replicare i CRT

Voto Finale 2AGT: 7.5