Horizon Forbidden West, il Blog dello Sviluppatore – Nuove e vecchie macchine, ancora più letali

Horizon Forbidden West, il Blog dello Sviluppatore – Nuove e vecchie macchine, ancora più letali

8 Novembre 2021 0 Di Alex "Graiver" Maddaloni

Bestie di metallo e come sopravvivervi!

Sony Interactive Entertainment in veste di publisher e lo sviluppatore Guerrilla Games hanno rilasciato un nuovo blog dello sviluppatori per Horizon Forbidden West, in questa puntata vengono discusse le nuove e letali bestie meccaniche che popolano il suo mondo post-apocalittico.

Qui di seguito la discussione del blog completa:.

Il mondo di Horizon è abitato da Macchine altamente sofisticate, dei robot tecnologicamente avanzati che si sono imposti come specie dominante della Terra. Sono di ogni forma e dimensione, basate su creature esistite nel corso della storia come dinosauri, mammiferi preistorici e volatili. Maestose quanto feroci, rappresentano un serio pericolo nel corso della missione di Aloy.

Alcune delle Macchine incontrate durante gli eventi di Horizon Zero Dawn saranno presenti anche nel seguito di prossima pubblicazione, Horizon Forbidden West. Tra queste c’è la Vedetta, una Macchina somigliante a un piccolo teropode che di solito sorveglia mandrie più numerose e può rilevare la presenza di minacce. Oppure il Celermorso, un bestione letale simile a un coccodrillo originariamente creato per decontaminare l’acqua e diventato aggressivo a causa dello Squilibrio.

L’Ovest Proibito nasconde però molte nuove insidie… Nel trailer di gameplay di Horizon Forbidden West, Aloy ne ha incontrate alcune, nella fattispecie l’agile e scattante Squarciavento e il colossale Tremorzanna. Ovviamente ci saranno molte altre Macchine da affrontare, cavalcare o eludere, perciò Aloy – e voi con lei – dovrà sempre tenersi pronta al peggio in queste terre ostili.

Incredibili belve di metallo

Il capo progettista delle Macchine Blake Politeski fa parte di Guerrilla fin dall’ideazione delle prime Macchine, all’inizio dei lavori su Horizon Zero Dawn. Il suo team, insieme a quello del capo grafico degli asset Maxim Fleury e altri, ha creato nuove meraviglie meccaniche per l’imminente secondo capitolo.

“Potremo esplorare una nuova regione del mondo di Horizon,” esordisce Blake. “Ci siamo chiesti che tipo di Macchine potessero vivere nei vari ecosistemi e in che modo interagissero tra loro, con l’ambiente e ovviamente con gli umani. Le Macchine sono una sorta di custodi di questo mondo, perciò ci sembrava interessante considerare il modo in cui svolgono le proprie mansioni e come il giocatore può trarne vantaggio.”

“Durante lo sviluppo di Horizon Zero Dawn ce ne eravamo usciti con tantissime idee, molte delle quali sono poi rimaste nel cassetto. Ora, però, con Horizon Forbidden West possiamo abbinare alcune di queste idee strepitose, precedentemente irrealizzabili, con dei concetti nuovi e interessanti!”

Maxim aggiunge: “Il team di Blake ci ha fornito un documento di design che descrive l’aspetto di massima della Macchina, le parti (interattive) che possiede e gli attacchi che può sferrare. Il documento è arricchito da alcune illustrazioni dettagliate, ma il vero lavoro di progettazione visiva passa al team che si occupa degli asset per robot e armi.”

“I bozzettisti preparano uno studio 3D che viene esaminato da vari team (direzione artistica, progettazione di gioco, animazione e grafica tecnica) finché non sono tutti soddisfatti. A questo punto creiamo, strutturiamo e animiamo un modello per vedere se tutto funziona come previsto, dopodiché i modellatori del team della grafica di robot e armi ci lavora sopra, inserendo tutti i dettagli. Dopo qualche altro passaggio nei vari team, alla fine il modello viene completamente animato, colorato, texturizzato e ricontrollato, prima di essere implementato nel gioco al posto del modello temporaneo. Ci vuole parecchio tempo per sviluppare ogni Macchina!”

Aggiungere nuove Macchine

Non era stato facile finalizzare tutte le 25 Macchine presenti in Horizon Zero Dawn. “Nel primo gioco dovevamo partire da zero,” afferma Blake, “perciò abbiamo iniziato dalle basi definendo i vari ruoli. La Vedetta era una specie di telecamera di sorveglianza, il Razziatore un tutore dell’ordine e così via. Una volta stabiliti questi ruoli, abbiamo cominciato a sperimentare mescolando stili di robot, abilità e funzioni specifiche e, ovviamente, armi e attacchi interessanti.”

“Con Horizon Forbidden West abbiamo voluto espandere ulteriormente il nostro catalogo di Macchine. Per esempio, il desiderio di creare una Macchina volante leggermente più grossa dello Smeriglio ha portato alla creazione del Solcasole, a cui serviva però un posto e un ruolo nel mondo. Così abbiamo studiato vari rettili volanti e uccelli primitivi per trarre ispirazione, sviluppando l’idea delle ali che accumulano energia solare nelle giornate soleggiate. Questa idea, a sua volta, ha creato un’interessante dinamica di gioco: Quando si ricaricano di energia solare, i Solcasole sono più vulnerabili ma anche più attenti alla presenza di potenziali predatori nei paraggi.”

“Partiamo da questi comportamenti unici e cerchiamo di espanderli sempre di più quando definiamo i ruoli delle Macchine nel mondo di gioco. Vogliamo che tutte le Macchine siano in qualche modo connesse e abbiano una loro importanza, ottenendo così un (eco)sistema armonico… proprio come nel mondo reale.”

Creare un mondo autentico è da sempre una priorità per Guerrilla, e questo include l’ideazione di Macchine credibili che si aggirano nel mondo di Horizon. “Lo stile di progettazione inaugurato con Horizon Zero Dawn è ancora immensamente importante per noi,” spiega Maxim. “Al tempo stesso vogliamo che le nuove Macchine risultino diverse e uniche, per offrire ai giocatori un mondo ancora più ricco. Il fatto che le Macchine di Horizon Forbidden West abbiano molte più funzionalità rispetto al passato ha comportato una sfida dal punto di vista della progettazione, ma ci auguriamo che questo garantisca incontri sempre diversi e appassionanti.”

Nuovi e pericolosi avversari

In un post precedente abbiamo presentato alcune delle abilità di Aloy e certe mosse di combattimento che può apprendere nell’Ovest Proibito. Di sicuro torneranno molto utili per affrontare Macchine ancora più potenti, veloci e micidiali.

“Aloy dispone di un vasto assortimento di armi e munizioni: dovrà usarle tutte per battere i vari tipi di Macchine!”, spiega Maxim. “Senza anticipare troppo, possiamo dire che ogni Macchina può essere sconfitta in modi diversi. Abbiamo cercato di suggerirli tramite precise scelte di design, ma anche aggiungendo texture per evidenziare punti deboli o componenti interattive. Bisogna studiare attentamente ogni Macchina per scoprire i vari modi di affrontarla.”

Blake aggiunge: “Molte Macchine hanno armi e comportamenti che si possono sfruttare per ottenere un vantaggio. Non mi riferisco solo alla possibilità di staccare le componenti e usarle contro di loro. Alcune Macchine hanno infatti degli stati più passivi durante i quali abbassano la guardia. Per esempio, una Macchina intenta a scavare per recuperare delle risorse alza una nube di polvere che Aloy può sfruttare per avvicinarsi di soppiatto.”

“Le Macchine di Horizon Forbidden West si muovono in tutti i modi possibili: saltano, nuotano, si aggrappano alle superfici e via dicendo. Ecco perché Aloy può utilizzare nuove meccaniche di movimento, senza le quali non potrebbe mai competere con la loro agilità. Abbiamo inoltre migliorato la capacità di osservazione e pianificazione di Aloy in vista di uno scontro, oltre alla sua abilità nel darsi alla fuga in caso di difficoltà.”

La possibilità di arrampicarsi o di lanciare una bomba fumogena per coprire la fuga dà un certo vantaggio ad Aloy quando affronta le Macchine, ma i miglioramenti non interessano solo le meccaniche utilizzabili dal giocatore. Le Macchine dell’Ovest Proibito sono sicuramente più pericolose, ma basta aprire bene le orecchie per studiarne il comportamento e perfino anticiparne i movimenti. Per esempio, una Macchina emette suoni caratteristici quando è inattiva, dà l’allarme o parte all’attacco. Nella versione PlayStation 5 del gioco, tutto questo è realizzato con maggiore precisione grazie all’audio 3D, che garantisce un coinvolgimento sensoriale senza precedenti nell’immenso mondo di gioco se combinato con auricolari stereo o altri dispositivi compatibili (analogici o USB).

Il possente Tremorzanna

Nel trailer di gameplay di Horizon Forbidden West abbiamo visto Aloy fronteggiare una delle Macchine più grandi in assoluto: un Tremorzanna. Si tratta di un avversario spettacolare quanto incredibilmente difficile da battere.

“Il Tremorzanna è di base un mammut con qualche rimando ai grandi elefanti da guerra di ispirazione storica e cinematografica. Ha molti attacchi diversi e un corpo imbottito di armi. Oltre a usare le zanne per attaccare a distanza ravvicinata, possiede varie armi elementali. Il Tremorzanna visto nel trailer è controllato da una fazione ribelle dei Tenakth, ma nelle terre selvagge si possono trovare degli esemplari allo stato brado,” spiega Maxim.

“Mi ricorda un incrocio tra un elefante da guerra e una di quelle grosse torri d’assedio usate per attaccare le fortezze in epoca medievale: difficile da distruggere, lento e dall’enorme potenza di fuoco,” aggiunge Blake. “Questa è stata la nostra idea di fondo per il Tremorzanna, che risulta essere una Macchina ben corazzata ma lenta, una forza pressoché inarrestabile. In Horizon Forbidden West le fazioni nemiche umane possono controllare le Macchine: ci è venuto spontaneo combinare le due cose e creare una nostra versione degli elefanti da guerra, equipaggiata con una piattaforma dalla quale gli umani possono attaccare Aloy.”

“Tornando al discorso dell'(eco)sistema delle Macchine, va ricordato che la sua funzione è quella di preservare l’equilibrio sulla Terra e impedire che l’umanità non causi una nuova estinzione. I Tremorzanna, in particolare, sono Macchine da combattimento create per proteggere le altre Macchine, affinché possano espletare le loro funzioni senza interferenze da parte degli umani.”

Blake e Maxim concordano nel ritenere il Tremorzanna uno degli avversari più temibili del gioco, uno che richiede molta preparazione per essere sconfitto: “Consigliamo di ricorrere alle trappole e di usare il rampino. Sebbene sia lento, può raggiungere una velocità tale da poter travolgere Aloy, perciò è meglio tenersi pronti a schivare. Infine, attenzione alla proboscide lanciafiamme…”

Ribaltate la situazione con un Override!

È vero che le Macchine sono quasi sempre smaniose di combattere, ma danno anche un enorme contributo al mondo di Horizon e a volte possono perfino aiutare Aloy. Basta pensare ai Collilunghi, Macchine per niente ostili e che anzi forniscono ad Aloy delle preziose informazioni quando vengono sottoposti a Override!

“Come già in Horizon Zero Dawn, Aloy può controllare le Macchine e farle combattere dalla sua parte,” afferma Maxim. “Questa volta abbiamo aggiunto nuove Macchine cavalcabili, come lo Squarciavento che si vede nel trailer di gameplay.”

Blake aggiunge: “Alcune Macchine possono aiutare Aloy senza volerlo. Se una Macchina va in cerca di risorse mentre Aloy è sulle sue tracce, può condurla verso scorte nascoste. Inoltre, adesso durante l’Override Aloy può impostare l’atteggiamento della Macchina, scegliendo tra uno stato aggressivo o difensivo.”

Tutta Guerrilla freme per sapere quali tra le nuove Macchine saranno le più apprezzate dai giocatori. Ovviamente, anche noi abbiamo le nostre preferenze. Maxim, per esempio, va matto per il Divoratuono!

“È la stata la prima Macchina di Horizon Zero Dawn di cui ho visto un bozzetto, e da allora mi è rimasta nel cuore,” sorride. “Adoro il suo design, la sua caratterizzazione. Tra le Macchine di Horizon Forbidden West, invece, preferisco i Foraterra: piccoli e agili, possono sopraffare in un attimo i giocatori più incauti.”

E la Macchina preferita di Blake? “L’Avistempesta. È stata tra le prime che abbiamo progettato, quando ancora non sapevamo bene che strada prendere. Quando ho proposto l’idea a un collega, mi immaginavo un incrocio tra un’aquila e un caccia da combattimento, capace di lanciare scariche elettriche dal cielo. Poteva piombare addosso al giocatore come un fulmine e atterrare con uno scoppio fragoroso! Ascoltandoci di sfuggita, il direttore del gioco si è girato verso di noi e ha detto: ‘Che idea fantastica!’ Ecco come è nato l’Avistempesta!”

“Nel seguito, il mio preferito è il Gusciatroce. È una Macchina che avevo in mente di realizzare nel primo gioco, quindi sono entusiasta di trovarla nell’Ovest Proibito. È grande e con abilità che lasceranno i giocatori a bocca aperta, con tratti sia realistici sia ispirati a quanto visto nel mondo del cinema, oltre a qualche strano dettaglio che ci siamo inventati di sana pianta. Sono ansioso di vedere la reazione dei giocatori a questa nuova Macchina, appena se la troveranno di fronte!”

Horizon Forbidden West uscirà per PlayStation 4 e PlayStation 5 il 18 febbraio 2022.